L’INTERPRETAZIONE DI RENATO BOSCO DELLA PINSA ROMANA

pinzaBASE-2470

L’INTERPRETAZIONE DI RENATO BOSCO DELLA PINSA ROMANA

impasto diretto a lievitazione naturale

Ingredienti per l’impasto:

650 g farina tipo “0”

30 g farina di mais

20 g farina di soia

500 g acqua

3 g lievito compresso

14 g sale

10 g olio extra vergine di oliva

PREPARAZIONE dell’impasto:

Mettere nell’impastatrice le farine mescolate, il lievito sbriciolato e 400 g di acqua e iniziare ad amalgamare in prima velocità per 1 minuti circa, poi per altri 8 minuti circa in seconda velocità. Aggiungere sale e impastare per altri 3 minuti, versare lentamente l’olio continuando ad impastare per 2 minuti, poi versare l’acqua rimanente (100 g) ed impastare per altri 5 minuti.

In totale impastare per una ventina di minuti.

Poi lasciar riposare l’impasto nell’impastatrice per 30 minuti.

 

Quando l’impasto sarà pronto – deve risultare liscio ed omogeneo- formare un’unica boccia da riporre in un contenitore di plastica chiuso con della pellicola e mettere in frigorifero per 24 ore.

 

Trascorso questo tempo dividere l’impasto in palline da 250 o 500 g. Dopo 2-3 ore potrete procedere con la stesura, farcitura e cottura della pinsa.

Stendere l’impasto sulla teglia da forno precedentemente unta aiutandosi con un pennello. Nelle ricette che lo prevedono aggiungere la salsa di pomodoro oppure se si desidera una pinsa a base bianca aggiungere solamente un filo d’olio extra vergine di oliva.

Scaldare il forno a 250°C in modalità statico.

Quando il forno sarà in temperatura infornare nella parte più bassa del forno.

Dopo circa 10 minuti tirare fuori dal forno e procedere con la farcitura desiderata e infornare nuovamente spostando la teglia sul livello più alto del forno e concludere la cottura.

 

Tempi di cottura:

Se si aggiungono gli ingredienti in cottura, questa dovrà essere più lunga per un totale di circa 25 minuti.

Se si desidera cuocere solo la base ed aggiungere gli ingredienti di farcitura in uscita dal forno basterà una cottura totale di circa 18-20 minuti.

Controllare la cottura affinché sia uniforme e secondo il grado di croccantezza desiderata.

LE FARCITURE:

I riferimenti di farcitura sono dati per pinse del seguente formato: 20x 35-40 cm

 

 

BURRATA E PORCHETTA:

 

Ingredienti:

500 g di pasta per pinsa

300 g burrata pugliese

300 g di porchetta

germogli di rucola

pepe nero di Sarawak a piacere

 

La farcitura:

Questa pinsa verrà cotta semplice senza ingredienti, in uscita dal forno verranno aggiunti tutti gli ingredienti. Prima la burrata poi le fette di porchetta infine dei germogli di rucola e il pepe.

 

 

 

 

PEPERONE

Ingredienti:

500 g di pasta per pinsa

2 peperoni medi (gialli o rossi)

200 g ricotta di pecora

180 g spinacino fresco

olio extra vergine di oliva

sale

 

Preparazione degli ingredienti:

LA CREMA DI PEPERONI*: prendere 200 gr di peperoni cotti e pelati metteteli in un recipiente stretto e alto e con un frullatore ad immersione emulsionateli con 75 g d’olio e 2 g di sale. Frullate fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea.

GLI SPINACI: mettete 10 g di olio extra vergine di oliva in una padella antiaderente e cuocete gli spinaci per circa 3-4 minuti, salare.

 

La farcitura:

Infornate la pinsa con solo la crema di peperoni, a metà cottura aggiungere gli spinaci e la ricotta di pecora, cuocete per altri 10 minuti circa secondo le indicazioni in ricetta.

 

(Alice Cucina 2017)

Related Posts