Pinsa romana con pancetta, fiordilatte e pomodorini

pinsa

La pinsa romana è una metà via tra pizza e focaccia, una ricetta antica tipica laziale. L’aggiunta di farina di mais e di soia le conferirà un sapore unico e la consistenza finale vi stupirà!

Puntata de la Prova del Cuoco del 02 ottobre 2018 visibile a questo link, previa registrazione gratuita.

Impasto diretto a lievitazione naturale

Ingredienti per l’impasto:

400 g farina tipo “0”

50 g farina di mais

50 g farina di soia

350 g acqua

3 g lievito di birra fresco

10 g sale

10 g olio extra vergine di oliva

Ingredienti di farcitura per 1 pinsa:

80 g mozzarella fiordilatte

10 fette di pancetta stufata

50 g pomodorini in conserva sott’olio

basilico fresco

Preparazione dell’impasto:

Mettere nell’impastatrice le farine mescolate, il lievito sbriciolato e 300 g di acqua e iniziare ad amalgamare in prima velocità per 1 minuto, poi per altri 8 minuti circa in seconda velocità, aggiungendo il sale e la rimanente acqua. Versare lentamente l’olio continuando ad impastare fino a formare un impasto omogeneo.

Quando l’impasto sarà pronto riporlo in un contenitore di plastica chiuso con della pellicola e mettere in frigorifero per 24 ore.

Trascorso questo tempo, dividere l’impasto in palline del peso desiderato (circa 300/400 gr).

Dopo 2-3 ore potrete procedere stendendo l’impasto sulla teglia da forno precedentemente unta aiutandosi con un pennello.  Aggiungere sulla superficie solamente un filo d’olio extra vergine di oliva.

Infornare a 250°C nella parte più bassa del forno per circa 10 minuti.

Passati i 10 minuti, tirare fuori dal forno e procedere con la farcitura.

Farcitura:

Aggiungere alla base della pizza la mozzarella, poi la pancetta stufata e infornare nuovamente la pinsa spostando la teglia sul livello più alto del forno concludendo così la cottura. In uscita dal forno aggiungere i pomodorini sott’olio e il basilico fresco.

Related Posts