PIZZA TONDA BURRATA E VERDURE

PizzaTondaBurrataVerdure-1996

 

impasto diretto

Ingredienti per l’impasto:

1000 g farina tipo 1

600 g acqua

20 g sale

20 g olio extra vergine di oliva

5 g lievito compresso

PREPARAZIONE dell’impasto:

Mettere nell’impastatrice la farina, tutta l’acqua e il lievito sbriciolato e iniziare ad amalgamare in prima velocità per 8 minuti circa, una volta che il glutine si sarà formato, aggiungere sale, olio e impastare per altri 5 minuti in seconda velocità.

Far riposare l’impasto per circa 20 minuti e poi dividere l’impasto in pezzi di circa 250 g, formare le palline portando i lembi della pasta sotto e girandoli sul tavolo, dopo di che riporle palline in un contenitore di plastica e metterlo in frigorifero per 24 ore a temperatura di 4-6°C.

Successivamente estrarre dal frigorifero e lasciar riposare per 3 o 4 ore a temperatura ambiente, quindi procedere alla stesura, schiacciando le palline con le dita su una spianatoia precedentemente spolverata con un velo di farina (rimacinata di grano duro oppure farina di mais) e procedere alla farcitura come indicato.

Cottura e farcitura:

Ingredienti di farcitura: (per 1 pizza)

60 g pesto alla genovese

100 g patate lessate

50 g fagiolini consiglio: Anellino di Trento

90 g burrata alla pugliese

Preparazione degli ingredienti:

  • Per il pesto: Frullare assieme 300 g basilico, 100 g parmigiano reggiano 24 mesi, 50 g pecorino romano, 30 g pinoli, 1 spicchio d’aglio (a piacere) infine aggiungere 170 g olio extra vergine di oliva a filo.
  • Per le patate: lessare le patate per circa 5 minuti in acqua salata già sbucciate e tagliate a dadini piccoli da 1,5-2 cm
  • Per i fagiolini: lessare in acqua salata per 7 minuti

Infornare la pizza farcita con il pesto a forno preriscaldato a 240-260°C in modalità statica. Dopo circa 6-7 minuti e secondo il grado di cottura preferito, sfornare la pizza e farcirla con le patate e i fagiolini tiepidi, aggiungere la burrata a temperatura ambiente ed un filo di olio extra vergine di oliva a crudo.

*Se si ha un normale forno da casa consiglio di acquistare una pietra refrattaria e di preriscaldarla prima di infornare la pizza.

 

 

(Alice Cucina 2017)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Related Posts